Smerigliatrice pneumatica: nessun consumo elettrico

smerigliatrice pneumaticaHai già un compressore ad aria e vorresti utilizzare un’apposita smerigliatrice pneumatica? O semplicemente non desideri un elettroutensile? 
In questa pagina andremo proprio a descrivere le caratteristiche di una smerigliatrice ad aria compressa. Ovviamente, questi prodotti devono essere abbinati anche all’uso di compressori ad aria che hanno il compito di rifornire l’utensile per svolgere il proprio compito.
Esistono due tipologie di smerigliatrici pneumatiche: angolare e assiale (anche detta dritta). Se vuoi saperne di più su questi due modelli e scoprire anche le migliori i smerigliatrici ad aria compressa, non ti resta che continuare nella lettura di questa pagina.

 

Smerigliatrice pneumatica angolare

La smerigliatrice angolare pneumatica è dotata di appositi dischi abrasivi che permettono di svolgere diversi funzioni, come levigare, smerigliare, lucidare e tagliare (e non solo). In base al tipo di disco l’entità del materiale da lavorare sarà diverso. Con un disco da 230 mm si effettuano dei tagli più spessi e profondi. Con un disco da 115 mm o da 125 mm si effettuano dei tagli di minore entità.
Le smerigliatrici angolari [scopri qui disponibilità e prezzi] sono ideali per poter operare con precisione e, come si può intuire già dal nome, permettono di lavorare anche sugli angoli degli oggetti. Sono leggere e di conseguenza anche portatili.

 

Smerigliatrice pneumatica assiale

La smerigliatrice assiale pneumatica si differenzia dal modello precedente per la sua punta ad ago che gli permette di insinuarsi anche nei punti più difficili. Viene usata per quei lavori dove è richiesta massima precisione e dove ovviamente una smerigliatrice angolare non riesce ad arrivare.
La smerigliatrice ad aria compressa assiale [scopri qui disponibilità e prezzi] è anch’essa leggera e si può portare davvero ovunque. Alcuni modelli sono pure forniti di comoda valigetta.

 

Smerigliatrice ad aria compressa: scegli anche il giusto compressore

La scelta di una smerigliatrice pneumatica coincide anche con la scelta di un buon compressore.
Se vuoi lavorare senza interruzioni, ti servirà un compressore ad aria dotato di una buona capienza e soprattutto di una buona portata. Con “portata” intendiamo la quantità d’aria erogata dal compressore. Maggiore sarà questo parametro maggiori saranno le prestazioni della tua smerigliatrice ad aria compressa.
In gioco entra pure la capienza del compressore. Se prendi un compressore con un’elevata portata ma con un piccolo serbatoio, allora l’aria finirà in tempi brevi. Il giusto connubio per un uso hobbistico sarebbe quello di prendere un compressore d’aria di almeno 50 litri e con una portata litri al minuto che sia superiore al valore indicato dalla tua smerigliatrice. Difatti, ogni smerigliatrice ha un valore che indica la quantità di litri al minuto che è in grado di consumare. Se la smerigliatrice da te acquistata ha un valore di 178 litri al minuto bisogna assolutamente acquistare un compressore ad aria [scopri qui disponibilità e prezzi] che abbia un valore superiore a questo parametro.

 

Smerigliatrice ad aria: prezzi alla portata di tutti!

Dopo aver descritto le varie tipologie e aver visto come anche i compressori ad aria incidono nella scelta di una smerigliatrice, non ci resta che occuparci di un ultimissimo parametro.
Quanto costa una smerigliatrice pneumatica?
Qui veniamo ad una nota più che piacevole. Infatti parliamo di strumenti che hanno un costo assolutamente alla portata (come d’altronde puoi vedere dai prezzi in basso).

Infine, ecco a te l’elenco delle migliori 3 smerigliatrici pneumatiche in grado di offrire il miglior rapporto qualità prezzo:

 

Ultimo aggiornamento: 15 dicembre 2017 11:48