Smerigliatrice a batteria: smerigliare senza il fastidio del filo

 smerigliatrice a batteriaSe stai cercando un modello di smerigliatrice che ti permetta di lavorare in assoluta comodità, allora, stai proprio cercando la smerigliatrice a batteria. In questa pagina ci occuperemo proprio di questo modello, e andremo a vedere i vantaggi della smerigliatrice a batteria, in confronto ad un altro tra i modelli più diffusi, quello elettrico.
Prima di questo però, andremo a vedere le tipologie di smerigliatrici presenti sul mercato, indipendentemente dalla forza di avviamento che le aziona.

 

Smerigliatrici a batteria: i diversi modelli

Come detto in precedenza, prima di passare a vedere i vantaggi della smerigliatrice a batteria, è il caso di vedere le diverse tipologie. Quindi, senza perdere tempo in chiacchiere, andiamo subito a vederne la descrizione.

  • Smerigliatrice da banco: questi modelli sono definiti fissi perché funzionano su un banco e non possono essere usate senza. Permettono di eseguire lavori precisi, sforzandosi anche meno. Si può lavorare su superfici di diverse lunghezze e di diverso materiale, senza alcun problema. In questo caso si hanno solo smerigliatrici da banco [scopri qui disponibilità e prezzi] elettriche e no a batteria.
  • Smerigliatrice angolare: il modello più diffuso per un ambito hobbistico. A differenza della smerigliatrice da banco, questa smerigliatrice (chiamata anche flex o frullino) può essere usata senza banco. Parliamo infatti di un attrezzo portatile e dalle dimensioni davvero mini (per chi volesse ci sono pure i modelli più potenti e più grandi), Questi modelli [scopri qui disponibilità e prezzi] possono essere sia elettrici che a batteria, ma anche pneumatici. Dal nome “angolare” si può benissimo intuire come siano adatti per lavorare anche sugli angoli.
  • Smerigliatrice assiale: la differenza che caratterizza questi modelli dagli altri due citati in precedenza, è la particolarità della punta ad ago che permette di accedere anche nei punti più difficili. Questo permette alla smerigliatrice assiale [scopri qui disponibilità e prezzi] di essere ancora più precisa del modello angolare.

 

Smerigliatrice batteria: i vantaggi

Come già accennato in precedenza, in questo paragrafo ci andremo ad occupare dei vantaggi che si hanno grazie ad una smerigliatrice a batteria a dispetto dei modelli pneumatici e solo elettrici. Dei benefici che potranno ritornare utili in diverse occasioni. Caratteristiche che fanno preferire, spesso e volentieri, questi modelli agli altri.
Andiamo a vedere quali sono i vantaggi delle smerigliatrici a batteria.

L’ingombro del filo? Sarà un lontano ricordo!

Con i modelli elettrici il filo dava e dà ancora oggi fastidio. C’è chi non sopporta di lavorare dovendo preoccuparsi del filo. Con una smerigliatrice a batteria questi non saranno più tuoi problemi, perché non essendoci alcun filo non avrai alcun tipo di fastidio e potrai lavorare con la massima comodità. Anche le smerigliatrici pneumatiche consentono di lavorare in comodità, ma bisogna specificare che i modelli ad aria compressa non permettono le stesse prestazioni dei modelli a batteria, per cui vale la pena optare per gli ultimi.

Massima libertà!

La mancanza del filo non solo dà un senso in più di comfort, ma permette anche una maggiore libertà di movimento. Con il filo saresti limitato dalla lunghezza del cavo. Per poter arrivare dove desideri, dovresti utilizzare una prolunga (se la superficie da smerigliare non fosse vicina). Con la smerigliatrice a batteria non avrai problemi di distanze perché questo modello non avendo filo ti permette di posizionarti come meglio credi e di allontanarti da qualsiasi presa elettrica, senza problemi.

Smerigliatrice portatile!

Con i modelli a batteria ci riferiamo ad una smerigliatrice completamente portatile. Infatti, questi modelli sono anche di piccole dimensioni e possono essere maneggiati pure con una sola mano. Il fatto che sia portatile è di certo un vantaggio in più, perché non avendo bisogno di una presa elettrica per far funzionare la tua smerigliatrice, potrai portarla dove vuoi. Magari stai ristrutturando una vecchia casa dove non c’è ancora corrente elettrica, ebbene potresti utilizzare la tua smerigliatrice a batteria.

Con due batterie, duri di più!

Uno dei dubbi che sovvengono quando si pensa alla batteria, è la durata. Discorso abbastanza veritiero, perché la batteria una volta scarica va ricaricata. Questo “problema” è facilmente risolvibile, basta dotarsi di due batterie. Così, una volta finita una, potrai utilizzare l’altra. Ovviamente, ricorda di ricaricare quella scarica mentre utilizzi quella carica, se no ti ritroveresti con due batterie scariche e con l’impossibilità di continuare il tuo lavoro.

 

Smerigliatrice a batteria: prezzi

Abbiamo visto i vantaggi che si hanno grazie ad una smerigliatrice a batteria [scopri qui disponibilità e prezzi], adesso non ti resta che valutare se questo modello è ciò che cerchi oppure no. Ovviamente, devi valutare anche l’uso che ne farai. Se pensi di doverla utilizzare per parecchie ore al giorno in modo assiduo, allora sarebbe meglio optare per una smerigliatrice elettrica, vista la continuità di lavoro che è garantita dal collegamento con la presa elettrica. Ma se il tuo uso è solo da “fai da te” e non è così assiduo, allora potresti benissimo optare per questo modello che permette il massimo della libertà e della comodità.
Se è la bolletta della luce che ti spaventa, con i modelli a batteria la luce ti dovrà interessare solo quando dovrai ricaricare la batteria. Quindi anche in termini di consumi ci riferiamo ad un prodotto estremamente vantaggioso.
Dopo tutte queste parole, dobbiamo vedere l’ultimo fattore, ovvero il prezzo. Da questo punto di vista ti possiamo affermare che tra un modello elettrico ed uno a batteria, costa meno il primo. La smerigliatrice a batteria dà dei vantaggi in più e per questo motivo il prezzo è leggermente superiore (ovviamente a parità di caratteristiche tecniche).

Basandoci sul miglior rapporto qualità prezzo, abbiamo selezionato per te  le migliori 3 smerigliatrici a batteria:

 

Ultimo aggiornamento: 12 ottobre 2017 13:07